Un uomo salva un bellissimo esemplare di lupo ed i due diventano amici per la pelle

Il video in questione mostra lo splendido rapporto tra un uomo ed il suo lupo, salvato da morte certa, e poi cresciuto nel migliore dei modi. L’uomo ha costruito per lui un percorso con giochi annessi, e l’animale gli dimostra tutto il suo affetto attraverso baci ed abbracci.

Il rapporto tra i due sembra davvero solidissimo, con il lupo che adora fare delle lunghe passeggiate con la sua nuova famiglia. Ecco a voi il bellissimo video segnalatoci dallo staff del sito web superinformati.com

Alcune informazioni sull’animale

Il lupo italiano è molto diverso dal “cugino” nordamericano, nel senso che il manto dell’animale della nostra penisola risulta essere lo stesso per i vari esemplari (colore grigiastro), mentre il pelo di quello americano varia a seconda dell’area geografica che si prende in riferimento. Il lupo è un animale appartenente alla grande famiglia dei canidi, ed è ovviamente carnivoro. Nel nostro continente è considerato a rischio d’estinzione, negli anni sessanta se ne contavano sempre meno a causa della caccia sfrenata che si è avuta in ogni paese. A partire dagli anni novanta però delle politiche di difesa vennero attuate, e per fortuna oggi si contano circa duemila lupi nella nostra penisola, mentre negli anni settante solo cento.

Caratteristiche fisiche del lupo italiano

Il corpo del lupo è slanciato, presenta un muso allungato, come tutti i canidi, ed è particolarmente robusto e forte, adatto a vivere in ogni tipo di habitat. Le zampe sono molto spesse, ma, negli esemplari più anziani le loro dimensioni si rimpiccioliscono, la coda invece è di media lunghezza, al massimo trenta centimetri, e molto pelosa. Gli occhi dell’animale sono caratteristici, presentano infatti un solo colore, che tutti gli esemplari hanno, il giallo. Mediamente i maschi sono più grandi, e raggiungono anche i trentacinque chilogrammi di peso, mentre le femmine i ventotto. I lupi, inoltre, non superano i centoquaranta centimetri di lunghezza, ciò vale sia per le femmine che per i maschi. I denti dell’animale sono quarantadue, ed ovviamente quelli più sviluppati sono i canini, necessari per uccidere e masticare le prede. Tra queste si annoverano conigli, lepri, ma anche animali più grandi come caprioli e cinghiali.

I comportamenti dell’animale ed il suo carattere

I lupi sono animali molto intelligenti, capaci di cacciare in grandi gruppi detti “branco”. Il branco ha una organizzazione specifica e piramidale, a capo c’è di solito un solo esemplare, il maschio alfa, coadiuvato da un vice, il beta. Ci sono poi membri di medio e basso rango, che, ad esempio, leccano il muso dei due “capi” come segno di sottomissione ed inferiorità. Il branco può essere formato da pochi esemplari, ma anche da molti, gli studiosi hanno infatti osservato l’esistenza di gruppi che contano addirittura trenta lupi. Se nel branco esistono cuccioli è compito di tutti sfamarli e proteggerli, come se fosse una grande famiglia allargata dove tutti devono dare il proprio contributo. I lupi più giovani spesso si affrontano in varie prove, dalla caccia alla velocità, per decidere poi la posizione futura all’interno del branco stesso. Tale posizione verrà decisa quando i giovani compiono i due anni di età.

La riproduzione del lupo

La riproduzione dell’animale segue due diverse fasi, il corteggiamento e l’effettivo atto sessuale. Il primo si ha nei mesi di gennaio e febbraio, il secondo invece tra marzo ed aprile. La gestazione della femmina dura due mesi, e, in base all’età della stessa, il numero di cuccioli partoriti varia, solitamente si va da un minimo di due ad un massimo di otto.

 

 

Lascia un commento