Semi di Chia: cosa sono come utilizzarli al meglio in cucina

Sei incuriosito da questo ingrediente così salutare e caratteristico? In questo articolo, andremo ad analizzare i vari utilizzi che si possono fare dei semi di chia nella cucina mediterranea e mondiale. I semi di chia possono essere integrati in ricette come lievitazioni cotte al forno, bevande varie, frullati, e mille altre ricette per arricchire ulteriormente la tua dieta.

Nonostante le dimensioni ridotte, questi semi sono davvero un crogiuolo di nutrienti. Appena 30 grammi contengono 10 grammi di fibre, 5 grammi di proteine e 138 calorie. Sono una preziosa fonte di acidi grassi omega-3 e contengono minerali essenziali per la salute delle ossa, tra cui calcio, fosforo e magnesio. Inoltre, i semi di chia hanno un sapore delicato, per nulla invasivo, il che li rende facili da incorporare in vari cibi e ricette.

I semi di chia derivano dalla pianta di chia, originaria delle regioni sud e mesoamericane, appartenente alla famiglia della menta, e sono utilizzati nell’alimentazione da migliaia di anni. I semi di questa particolare pianta sono diventati sempre più popolari nel corso degli anni. Considerati uno dei moderni “superfood”, sono apprezzati per la loro ricchezza di fibre, antiossidanti e omega-3 di origine vegetale. Inoltre, sono una preziosa fonte di proteine e calcio, rendendoli parte integrante di una dieta sana, in particolare per chi segue regimi alimentari chetogenici o vegetariani.

Semi di chia in barattolo
Semi di chia in barattolo – Castorly Stock – Pexels.com

Le ricette più sfiziose

Le proprietà dei semi di chia sono davvero curiose. Forse non lo sapevi, ma quando questi vengono immersi nel latte o nell’acqua, sviluppano una consistenza gelatinosa, rendendoli una valida alternativa alla gelatina o alle uova in ricette come budino di chia, marmellata di chia, avena e persino polpette vegane. Grazie alla loro potenza racchiusa in chicchi così piccoli, i semi di chia sono eccellenti anche come aggiunta nutritiva a una varietà di piatti, come cereali, frullati, e come contorno a una moltitudine infinita di piatti. Prova ad aggiungerli alle tue ricette a base di muesli, biscotti o muffin per un delizioso tocco croccante e salutare. Oppure, puoi farci una bella torta!

In giro per il web troverai moltissime ricette, sia dolci che salate, in grado di esaltare il sapore di questo fantastico ingrediente. La caratteristica principale dei semi di chia è senza dubbio la duttilità: come abbiamo già sottolineato, è possibile modificarne la texture per renderli più mobili e adattabili a diversi tipi di preparazioni. Queste, tra l’altro, possono sia essere dolci che salate, grazie alla capacità dei semi di chia di esaltare sia sapidità che dolcezza. Parlane con il tuo dietologo, e scopri se puoi aggiungere alla tua dieta i semi di chia e quali possono essere gli effetti benefici sulla tua salute. Attenzione, tuttavia: come ogni altro, neppure questo alimento è esente da effetti collaterali.

Semi di chia porzione generosa
Semi di chia porzione generosa – Bruno Scramgnon – Pexels.com

Gli effetti collaterali

Come stavamo giustappunto sottolineando, proprio come qualsiasi altro, i semi di chia possono causare reazioni allergiche in alcune persone suscettibili ad esse. Appartenendo alla famiglia della menta, i semi di chia contengono proteine in grado di suscitare tali reazioni. Gli acidi grassi omega-3 presenti nei semi di chia possono fungere da fluidificante indesiderato nel sangue, riducendo la coagulazione, fornendo tuttavia diversi benefici per coloro a rischio di malattie cardiache o ictus. Questa proprietà potrebbe tuttavia aumentare il rischio di sanguinamento. Una preoccupazione da tenere in considerazione soprattutto per coloro che assumono farmaci anticoagulanti poiché i semi di chia potrebbero interagire con questi medicinali e scatenare sanguinamenti incontrollabili.

È giusto notare che il rischio di sanguinamento associato al consumo di semi di chia è generalmente basso e coinvolge solo una piccola percentuale di persone. In generale, come stavamo menzionando precedentemente, si può dire che i semi di chia sono stati associati a effetti benefici per la circolazione, fungendo da potenti ipotensivi grazie alla loro ricchezza di fibre, proteine e acidi grassi omega-3. Questi nutrienti lavorano sinergicamente per promuovere la salute del cuore, regolare i livelli di zucchero nel sangue e ridurre il rischio di ipertensione.

Lascia un commento